Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sta facendo luce su un’enorme transazione Bitcoin (BTC) che ha spostato quasi 1 miliardo di dollari di BTC da un portafoglio collegato al mercato criminale online Silk Road, che è stato chiuso nel 2013.

L’indirizzo in questione, fino al punto della transazione, era il quarto indirizzo Bitcoin più ricco al mondo

Un giorno dopo che il BTC è stato spostato, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DOJ) ha annunciato che stava sequestrando il valore di $ 1 miliardo di Immediate Edge nel suo più grande sequestro di criptovaluta fino ad oggi.

Il DOJ ora afferma che la grande somma di BTC è stata rubata da Silk Road nel 2013 e afferma di aver identificato l’individuo coinvolto nel furto che l’agenzia definisce “Individuo X” nel suo briefing.

“Secondo un’indagine condotta dalla Criminal Investigation Division dell’Internal Revenue Service e dall’ufficio del procuratore degli Stati Uniti per il distretto settentrionale della California, l’individuo X era l’individuo che ha spostato la criptovaluta da Silk Road.

Secondo le indagini, l’Individuo X è stato in grado di hackerare Silk Road e ottenere un accesso non autorizzato e illegale a Silk Road e quindi rubare la criptovaluta illecita da Silk Road e trasferirla nei portafogli controllati dall’Individuo X “.

Secondo il DOJ, il creatore di Silk Road e condannato Ross Ulbricht è venuto a conoscenza del furto nel 2013 e ha minacciato l’individuo X per la restituzione del BTC rubato

L’individuo X non ha restituito i fondi a Ulbricht, ma martedì ha perso il contenuto del portafoglio al DOJ.

L’IRS afferma di essere stato in grado di rintracciare l’entità in questione utilizzando una società di analisi di Bitcoin di terze parti per interpretare le transazioni che coinvolgono Silk Road.